Ab Hierusalem in Hiericho (Lc 10, 30-32)

 

 

 

 

___ In preparazione al giubileo (arpie 1)


"Occorre invece precisare
che la particolare inclinazione della persona omosessuale,
benché non sia in sé peccato,
costituisce tuttavia una tendenza, più o meno forte,
verso un comportamento intrinsecamente cattivo
dal punto di vista morale".

(Card. J. Ratzinger) _________



_____ Marangon, secondo me eri già un'arpia di tuo.


 
Monsignor Marangon reción

 

 

 

Denuncia a carico di Mons. Giuliano Marangon
per molestie sessuali su minore.

 

Al Signor Vicario Giudiziale della Diocesi di Chioggia

(Ufficio del tribunale ecclesiastico)



M o n s . G i u l i a n o M a r a n g o n


Egregio Signore,

Quando avevo sedici anni e lui più di trenta, il sacerdote diocesano Giuliano Marangon usò nei miei confronti delle attenzioni di carattere sessuale.

Di ritorno da un viaggio in macchina (mi aveva invitato perché gli tenessi compagnia, e a me piaceva molto vedere luoghi nuovi: era capitato altre volte), ebbe ad allungare una mano, in modo inequivocabile, sulla mia persona: da me prontamente respinto. Lo fece quando si era nelle vicinanze di Chioggia, sicché l’imbarazzo durò solo per qualche minuto. Ma non così poco da non consentirgli di chiedermi che facessi a lui quello che gli avevo impedito di fare a me. Il viaggio ebbe termine poco dopo il mio no.

Per qualche giorno, comprensibilmente, non pensai ad altro. Ma alla fine mi limitai a evitare le occasioni di incontro personale, e dimenticai. Non sentii mai nei suoi confronti rabbia o rancore, ma solo pena e compassione. Col tempo dentro di me lo perdonai.

A partire da tre o quattro anni a questa parte devo subire, da parte dello stesso, un atteggiamento ispirato platealmente alla derisione, alla menzogna, e persino allo sberleffo. So perché lo fa, e le ragioni, oltre che essere gratuite, non sono nobili: perciò le tralascio, anche perché non interessano qui. L’uomo continua a insolentirmi, e in modo anche piuttosto plebeo. Io ho ‘dimenticato’, ma lui dovrebbe ricordarselo: perché allora continua? non gli ho fatto niente. Un po’ esasperato, un giorno gli dico sorridendo davanti ad altra gente che sto scrivendo le mie memorie (il che peraltro è vero), e che a lui è dedicato un intero capitolo. Coglie, ma l’uomo non cambia. All’ennesimo episodio di grave insolenza, scrivo al vescovo e glielo dico. Non ricevo risposta.

Oggi scrivo a Lei, Signor Vicario Giudiziale della Diocesi di Chioggia. A cui auguro discernimento e serenità di giudizio.


Chioggia 29 gennaio 2009

 

 

Il vescovo a questa e ad altre denunce non ha mai risposto.
Ti invitiamo a dare il tuo MI PIACE alla pagina fb in cui chiediamo le sue dimissioni.


   

 

 

 

C O N R I S P E T T O P A R L A N D O

Tessarollo,
sei Pastore del popolo di Dio
per amarlo e servirlo.

Non per fotterlo.

Adriano Tessarollo, vescovo di Chioggia.

 

 

AI GENTILI SIGNORI CHE IN QUESTI GIORNI A CHIOGGIA HANNO ACCOLTO IL MIO VOLANTINO

BENVENUTI NELLA MIA CITTÀ

Chiedo scusa per questa confidenza che mi prendo: io me ne starei volentieri a casa a lavorare, cioè a produrre bellezza, se solo i vescovi facessero i vescovi invece di dedicarsi... ad altro.

Per le nostre scoperte rimandiamo alle schede dei libri e ai loro link. Per la nostra non bella storia - un furto organizzato dalla chiesa locale ai danni di un suo fedele (come dire che rubare è male, ma solo quando non ne vale la pena) - rimandiamo ai nostri due blog, i cui link sono poco qui sotto.

Ricordiamo, infine, che abbiamo sporto 3 denunce, per reati gravissimi, a carico di sacerdoti. Il vescovo non risponde, e quando lo si interpella privatamente, arriva anche a insultarti (persino per iscritto).

Chiediamo le dimissioni del vescovo Tessarollo.

  CLAUDIO PERINI

P. S. È aperta la pagina facebook "Il vescovo di Chioggia deve dare le dimissioni".

 

 

 

Per le nostre scoperte
fai clic sulle copertine dei libri
o vedi l'Elenco Ingenuo ecc.
entrambi su questa pagina.

(Per A Silvia sul ritratto di Leopardi).

 

Olivi,

rimembri ancora?

Giacomo Leopardi

  Giuseppe Olivi

Giuseppe Olivi


gli occhi tuoi ridenti e fuggitivi

il limitare di gioventù salivi

gli sguardi innamorati e schivi

le compagne a' dì festivi

perivi,

..o tenerella



 



 

 

A Silvia su FACEBOOK

 

 

WIKIPEDIA: A Silvia
prima dei tagli degli... interessati

 


 

 

.

DUECENTOQUARANT’ANNI
DALLA NASCITA
DI
GIUSEPPE OLIVI
1769-2009


 

 

 

 

 


 

ELENCO INGENUO DI NOSTRE TROUVAILLES

(cfr. qui le schede dei nostri libri)



Il sonetto foscoliano A Zacinto prende avvio dal Cantico di Ezechia (Isaia 38).
|
Wikipedia 15 apr 2012

Leopardi scrisse A Silvia ispirandosi al naturalista Giuseppe Olivi ("fuggitivi", "salivi", "festivi", "schivi", "perivi") di Chioggia, promessa della scienza europea, morto di tisi poco oltre il "limitar della gioventù" (cfr. "il limitare di gioventù").
|
Wikipedia 24 ott 2011

L'Ortis storico delle Ultime lettere (era studente in Medicina, si chiamava Girolamo) si uccise in Padova il 29 marzo 1796, cioè la notte successiva alle nozze di Isabella Teotochi Albrizzi, e il giorno in cui Napoleone attraversava le Alpi.
|
Wikipedia 23 ott 2011

La cattedrale (longheniana) di Chioggia diviene, con la lapide a onore e memoria di Giuseppe Olivi (amico del Foscolo) che vi trova luogo, l'anticipazione della basilica di Santa Croce dei Sepolcri.
|
Wikipedia 15 apr 2012


Girolamo Ortis, suicidatosi vicino alla basilica del Santo, è sepolto in Padova sotto la Tomba di Antenore.
|
Wikipedia 23 ott 2011
Wikipedia 21 ott 2011

 

L'Elogio dell'abate Giuseppe Olivi (Padova 1796) scritto da Melchiorre Cesarotti diviene fonte d'ispirazione, vera e propria testata d'angolo delle opere foscoliane (tracce importanti in Poesie, Ortis e Sepolcri; è lo stessa operetta a cui attinge Leopardi a Pisa).
|
Wikipedia 15 apr 2011


N. B. I link a Wikipedia non rimandano alle pagine correnti, ma a quelle che in seguito (ognuno può sincerarsene) sono state oggetto di prevaricazioni.

 

 

 

 

a c c a d e m i e t t a blog

ladri, spergiuri, molestatori di minorenni, violatori del segreto confessionale
e altra varia umanità sacerdotale nella mia chiesa di Chioggia

(alle denunce il vescovo non risponde:
mica può processare anche se stesso)


 

 

 

ACCADEMIETTA raccomanda il blog

Chioggia è la chiesa che se ne frega




 

 

______________________________________________________________________________________________________________________________

ter

 

 


R E C E N S I O N I



LETTERA

APERTA


______________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

 


CLAUDIO PERINI

Il canto dell'amico perduto. Della genesi dei Sepolcri, e di altre incognite foscoliane

2005

pp. 112 € 12
 

 

CLAUDIO PERINI

Girolamo e Laura. La vera storia dell'Ortis

2005

pp. 119 € 14
 

 

 

CLAUDIO PERINI

Goldoni a Palazzo Grassi. Versi per monacazione a Chioggia

2007

pp. XXVIII-68 € 12
   

CLAUDIO PERINI

Le reliquie chiozzotte. Per uno scavo stratigrafico nei Mémoires goldoniani

2007

pp. 37 € 5
   

  



MELCHIORRE CESAROTTI

Lettere a Giuseppe e Tommaso Olivi (1791-1808)

2007

pp. 247 € 18

 

   

CLAUDIO PERINI

"Quand'anche ei nol volesse". Laura, lettere

 

 

 

 

 

 

 

Della Cattedrale di Chioggia 

GIROLAMO RAVAGNAN

Della Cattedrale di Chioggia

a cura di Claudio Perini

2010

pp. XII-175 € 16
 

 

 

 

 

 

 

  

CLAUDIO PERINI

L'incendio della Cattedrale di Chioggia. (È stato il vescovo)

2010

pp. 112 € 14
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni: accademietta@libero.itNuovo cell. 346/5240896

Sito realizzato da Emmarosa Varotto. Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione sotto qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo.

 

 

Lapide all'Olivi in duomo a Chioggia Il vescovo di Chioggia deve dare le dimissioni (pagina facebook)