GIROLAMO E LAURA .LA VERA STORIA DELL'ORTIS

Jacopo Ortis è sepolto
in Padova
sotto la Tomba di Antenore

 

 

Il volume contiene tre studi di diversa ampiezza:

 

1) Girolamo e Laura. La vera storia dell’“Ortis”.

Una importante scoperta nella critica foscoliana. Ci si chiede da sempre perché Foscolo abbia adottato il nome del giovane studente universitario (Girolamo Ortis) friulano morto suicida a Padova, nel Collegio Pratense, di fianco al Santo, nel 1796. [clicca sulla foto]

Dal loggiato del Collegio Pratense

Qui se ne scopre la specialissima ragione, che poggia sui due eventi capitali su cui fa perno il libro: l’arrivo in Italia dei Francesi, che di lì a poco faranno cadere la Serenissima, e il matrimonio  — segreto — della donna amata da Foscolo.

Egli la chiama Laura: qui si dimostra che si tratta della nobildonna Isabella Teotochi, prima sposata Marin, poi Albrizzi, “amica per tutta la vita” del Foscolo. Si intravede una svolta nella biografia foscoliana — e nella sua produzione: una svolta decisiva —, quando il poeta, nell’autunno 1796 verrà a sapere delle nozze di lei (ciò che avverrà anche nell’Ortis riguardo alle nozze di Teresa, quando Jacopo, come viene fatto dire a Lorenzo Alderani, “decretò in quel dì di morire”).


Si mostra anche, ancora di prima mano, attraverso documenti e testimonianze editi e inediti, che alcuni personaggi illustri padovani conosciutissimi da Foscolo, tra cui Melchiorre Cesarotti, non potevano non conoscere “il giovane infelice”. Il fratello di questi, don Leonardo Ortis, che tra l’altro lo ebbe come alunno nel seminario di Portogruaro, era stimato dal Cesarotti, e “teneva con lui carteggio famigliare”.

Melchiorre Cesarotti


Si aggiunga che a Padova Girolamo e Cesarotti erano vicini di casa, accanto alla basilica del Santo. Il suicidio di Girolamo avvenne di fronte alla casa di Cesarotti. Che quel giorno era in città.

 

2) Morte e sepoltura di Girolamo Ortis.

Si scoprono nuovi documenti riguardanti la morte di Girolamo Ortis — trovato morto suicida la mattina del 29 marzo 1796 a Padova, nel Collegio Pratense, accanto al Santo — e si esaminano anche le testimonianze finora note al riguardo. Se ne evince, mettendo a confronto i testi documentari con quelli foscoliani, che anche Foscolo dovette consultarle.

Tra i documenti riportati alla luce, ha grande importanza l’atto di morte. Da cui tra l'altro si ricava che le esequie di Girolamo furono celebrate nella chiesa di San Lorenzo in Padova, e la sua salma venne sepolta nella cripta della stessa chiesa. San Lorenzo oggi non esiste più, ma ne è facilmente localizzabile il sito: la Tomba di Antenore, uno dei simboli della città, era addossata alla sua facciata. Girolamo Ortis è sepolto sotto la Tomba di Antenore, nel cuore di Padova.

Chiesa di San Lorenzo

  Tomba di Antenore

 

3) Le nozze segrete di Isabella Teotochi

Isabella Teotochi Albrizzi

Ancora una scoperta. I documenti inediti (e con essi i particolari) del matrimonio segreto di Isabella Teotochi, la donna amata da Foscolo. La vicenda delle seconde nozze della Teotochi riveste un ruolo importante nelle ragioni ‘profonde’ dell’Ortis di cui si parla nello studio 1), come anche nella storia esterna delle più grandi opere di Foscolo.

 

home

 

 

 

 

Dal loggiato del Collegio Pratense